Omeopatia Fitoterapia
A A A

Cos'è la Fitoterapia

La Fitoterapia è la cura delle malattie con le piante medicinali.

Il medico che ha effettuato un percorso formativo specifico, dopo una diagnosi accurata, può prescrivere determinate “erbe” (piante medicinali) per curare la malattia di quel soggetto o comunque per migliorarne lo stato di salute.
Questo medico viene chiamato “fitoterapeuta”.

Il medico è legittimato a effettuare la diagnosi, a predisporre un piano terapeutico, a valutare le interferenze con altri medicamenti, a prevedere (prognosi) e a verificare l’evoluzione dello stato di salute del paziente.

L’utilizzo a scopo terapeutico delle erbe si attiene a regole rigorose anche per quanto concerne la loro identificazione, coltivazione, raccolta e preparazione. Le piante medicinali si trovano in commercio sotto diverse forme: pianta intera secca e frantumata o polverizzata, capsule, compresse, estratti alcolici (tinture), gemmoderivati, oli essenziali, pomate, ecc.

Il medico fitoterapeuta sfrutta principalmente l’attività farmacologica della pianta nel suo complesso, ossia il “fitocomplesso”, senza selezionare il singolo principio attivo, poiché la pianta nella sua forma integrale ha un’azione più completa, gli eventuali effetti collaterali sono più limitati rispetto alla somministrazione del principio chimico isolato, e l’insieme dei costituenti (principi attivi, sali minerali, vitamine, acidi organici, ecc.) migliora la biodisponibilità dell’erba stessa.

Le piante medicinali possono essere utilizzate per prevenire, per curare o per guarire una vasta gamma di disturbi e malattie.

Alcuni disturbi o malattie possono essere trattati con successo con la sola fitoterapia (è quindi una scelta alternativa), mentre per altri disturbi o malattie la fitoterapia può avere un ruolo complementare alle altre terapie.

 


La Fitoterapia non è da confondere con l’Omeopatia, la quale utilizza anche sostanze di origine minerale e animale, e adotta un metodo di preparazione delle stesse ben diverso.
L'Omeopatia inoltre ha un approccio clinico, diagnostico e terapeutico molto più complesso e profondo verso la persona malata, pertanto è più efficace in varie situazioni patologiche.
Il medico omeopata ha seguito un Corso di preparazione specifico, diverso dal fitoterapeuta.
Omeopatia e Fitoterapia possono talvolta essere utilmente associate nel piano di cura di un particolare individuo.

 

 

 

FORMAZIONE in FITOTERAPIA

Il Dr. Tarcisio Prandelli ha iniziato la formazione in Fitoterapia nel 1986 alla Scuola della Libera Università di Medicina Naturale di Bologna, ha proseguito con l’Associazione dell’Istituto Superiore di Fitoterapia di Brescia ed è approdato al Master biennale di II livello in Fitoterapia applicata organizzato dall’Università di Siena. E' Socio del Sifit (Società Italiana di Fitoterapia).
Per ulteriori informazioni sul Curriculum clicca qui.